11/11/2013 - AVVISO PUBBLICO

Autore: marche

 

PER TITOLI E COLLOQUIO, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO TEMPORANEO, DELLA DURATA INIZIALE DI MESI SEI, CON RAPPORTO DI LAVORO AD ORARIO PIENO, NEL PROFILO PROFESSIONALE DI

COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO – LOGOPEDISTA”

- CAT D – Ruolo Sanitario (Personale della Riabilitazione),

da assegnare alla Sede Operativa di Ancona, con attività da prestare presso il Distretto.

Scadenza: 11 NOVEMBRE 2013

In esecuzione della Determina n. 1482/AV2 del 25/10/2013 del Direttore Generale, anche in funzione di Direttore di Area Vasta n. 2, esecutiva ai sensi di legge, è indetto avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la formulazione di una graduatoria per il conferimento di un incarico temporaneo, della durata iniziale di mesi sei, nel profilo professionale di “COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO – LOGOPEDISTA” – CAT. D – Ruolo Sanitario (Personale della Riabilitazione), da assegnare alla Sede Operativa di Ancona, con attività da prestare presso il Distretto.

Al predetto posto è attribuito il trattamento economico e giuridico previsto dalle disposizioni legislative vigenti nonché dal C.C.N.L. in vigore per il personale del “Comparto Sanità” delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere.

Le disposizioni per l’ammissione all’avviso e le modalità di espletamento sono stabilite in applicazione del DPR 27 marzo 2001 n. 220 avente ad oggetto: “Regolamento recante disciplina concorsuale del personale non dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale”, dalla Legge n. 445/2000, nonché dalle altre disposizioni di legge integrative e derogatorie, alle quali si fa rinvio per quanto non previsto nel presente bando.

Si applicano inoltre le norme di cui alla L. 10/4/1991 n. 125 ed all’art. 57 del D.L.vo 30 marzo 2001 n. 165, che garantiscono la pari opportunità fra uomini e donne.

La graduatoria costituita a seguito dell’espletamento del presente avviso pubblico potrà essere utilizzata, durante il periodo di validità della stessa, per eventuali assunzioni a tempo determinato relative alle necessità dell’intera Area Vasta n. 2 – sedi di Fabriano, Jesi, Senigallia e Ancona.

  1. Requisiti generali per l’ammissione

Ai sensi dell’ art. 18, comma 1, del D. L.vo 30.12.1992 n. 502, e successive modificazioni, possono partecipare coloro che possiedono i seguenti requisiti generali:

  1. Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea o cittadini extra comunitari in possesso di requisito sostitutivo della cittadinanza italiana;
  2. Limite di età. Ai sensi della L. 127/97 non è previsto limite massimo di età, fatti salvi i limiti di anzianità e vecchiaia previsti dalle norme vigenti in materia previdenziale.

Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo nazionale.

  1. Requisito specifico per l’ammissione (Art. 31 D.P.R. n. 220/2001)

 

Gli aspiranti devono possedere DIPLOMA UNIVERSITARIO DI LOGOPEDISTA conseguito ai sensi dell’art. 1 D.M. 09.10.2002, n. 252, ovvero i diplomi conseguiti in base ai precedenti ordinamenti e riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al diploma universitario ai fini dell’ esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici uffici.

I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente avviso per la presentazione delle domande di ammissione all’avviso. Il difetto anche di uno solo dei requisiti generali e specifici prescritti comporta la non ammissione alla selezione.

  1. Modalità e termini di presentazione delle domande di ammissione

 

Le domande di ammissione all’avviso, redatte in carta semplice secondo lo schema Allegato al presente avviso (Allegato A) e corredate dalla prescritta documentazione nonché dagli altri eventuali titoli, vanno indirizzate al DIRETTORE DELL’AREA VASTA N. 2 – Via Turati n. 51 – 60044 FABRIANO (AN) e debbono pervenire entro l’11 NOVEMBRE 2013.

Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.

Le domande possono essere presentate:

  1. a mezzo del servizio postale; (Racc.ta R.R.) in tal caso la data di spedizione è comprovata dal timbro a data dell’Ufficio postale accettante. Non saranno comunque ammessi all’avviso i concorrenti le cui domande, ancorché presentate nei termini all’Ufficio postale accettante, perverranno all’Area Vasta con un ritardo superiore a 3 giorni;
  2. direttamente all’Ufficio Protocollo dell’Area Vasta n. 2 – Via Turati n. 51 – Fabriano, dalle ore 9,00 alle ore 13,30 di tutti i giorni feriali, escluso il sabato. In tal caso la data di presentazione è comprovata a mezzo del solo datario, da apporre su una copia della domanda di cui il candidato dovrà eventualmente munirsi.

Si precisa che gli operatori addetti al ritiro delle domande non sono abilitati al controllo circa la regolarità della domanda e dei relativi allegati.

Il termine per la presentazione delle domande nonché dei documenti e titoli è perentorio. Pertanto, non saranno ammessi alla selezione i concorrenti le cui domande perverranno al di fuori dei termini stabiliti. Non è ammessa la produzione di documenti, pubblicazioni, etc., dopo scaduto il termine utile per la presentazione delle domande; l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.

L’Area Vasta n. 2 declina ogni responsabilità per eventuale smarrimento della domanda o dei documenti spediti a mezzo servizio postale con modalità ordinarie nonché per il caso di dispersione di comunicazioni dipendenti dalla inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata, oppure tardiva, comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpe dell’Amministrazione stessa.

Sia la domanda che i titoli e documenti allegati alla domanda stessa, non sono soggetti all’imposta di bollo e ciò ai sensi della Legge 23/8/1988, n. 370.

Nella domanda di ammissione i candidati devono dichiarare sotto la propria personale responsabilità:

  1. cognome, nome, la data ed il luogo di nascita nonché la residenza;
  2. il possesso della cittadinanza italiana ovvero i requisiti sostitutivi;
  3. il Comune di iscrizione nelle liste elettorali ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  4. le eventuali condanne penali riportate (in caso negativo, dichiararne espressamente l’assenza);
  5. i titoli di studio posseduti nonché il possesso dei requisiti specifici di ammissione richiesti dall’avviso;
  6. la posizione nei riguardi degli obblighi militari (per i soli candidati di sesso maschile);
  7. i servizi prestati come impiegati presso Pubbliche Amministrazioni e le cause eventuali di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
  8. l’eventuale diritto a preferenza nella nomina a parità di punteggio ai sensi dell’art. 5 del DPR n. 487 del 09/05/1994. Tale dichiarazione, ove omessa, non determinerà preferenza, anche nel caso di possesso dei requisiti relativi;
  9. il domicilio ed il recapito telefonico presso il quale deve essere fatta ad ogni effetto ogni necessaria comunicazione ed un recapito telefonico. In caso di mancata indicazione vale la residenza di cui alla lett. a) che precede.
  10. Il consenso al trattamento dei dati personali (D.L.vo n. 196 del 30/06/2003) per uso amministrativo, con l’eventuale indicazione dei dati che non ritenga doversi pubblicizzare.

La firma in calce alla domanda deve essere apposta in forma leggibile e per esteso dall’interessato. Ai sensi dell’art.39 della Legge 445/2000 non necessita l’autenticazione della firma. L’omissione della firma determina l’esclusione dalla procedura concorsuale.

Ai sensi dell’art. 38 del DPR 28/12/2000 n. 445, la domanda è sottoscritta dall’interessato in presenza del dipendente addetto, oppure, sottoscritta e inviata insieme alla fotocopia non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.

  1. Documentazione da allegare alla domanda

 

  1. Documentazione comprovante il possesso del requisito specifico di cui al punto 2) che precede;
  2. Certificazioni relative ai servizi prestati.

Nella certificazione relativa ai servizi deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del DPR 20/12/1979, n. 761. In caso positivo l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio di anzianità. I certificati di servizio devono recare in calce la firma del rappresentante legale o suo delegato;

  1. Curriculum formativo e professionale in Formato Europeo (fac-simile Allegato C), autocertificato ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, datato e firmato, in carta semplice, corredato di tutti i vari elementi documentali e probatori dell’attività svolta e dichiarata;
  2. Certificazioni relative a titoli ed elementi documentali relativi ad attività svolte la cui presentazione sia ritenuta opportuna ai fini della valutazione di merito;
  3. Documentazione comprovante il possesso di requisiti che eventualmente danno luogo a preferenza ai sensi di legge;
  4. Un elenco, in carta libera, datato e firmato, dei documenti e dei titoli presentati;
  5. Fotocopia non autenticata di un valido documento di identità personale.

 

I titoli ed i documenti devono essere prodotti in originale o in copia legale autenticata ai sensi di legge (DPR 445/2000) o autocertificati con le modalità previste dalla normativa vigente, con particolare riferimento al D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.

Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.

Ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000, la conformità all’originale dei titoli e delle pubblicazioni può anche essere resa in forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (Allegato B); in tal caso alla dichiarazione deve essere allegata la fotocopia dei documenti originali.

Ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. n. 445/2000, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà è sottoscritta dall’interessato in presenza del dipendente addetto, oppure sottoscritta e inviata insieme alla fotocopia non autenticata di un valido documento di identità del sottoscrittore (Allegato B).

La compilazione della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà senza il rispetto delle modalità sopra indicate, comporta l’invalidità dell’ atto stesso.

La mancata produzione della documentazione richiesta per comprovare il possesso dei requisiti specifici di ammissione o la non autocertificazione degli stessi, comporta l’esclusione dalla procedura.

La mancata o inesatta produzione della documentazione richiesta per comprovare il possesso dei titoli ulteriori rispetto a quelli di ammissione comporta la non attribuzione dei punteggi di merito eventualmente previsti o la non attribuzione dei benefici accordati dalla legge.

Non si applica il disposto dell’art.43 della Legge n. 445/2000, concernente la possibilità di non produrre atti o certificati risultanti già in possesso di questa Area Vasta n. 2 o che la stessa sia tenuta a certificare.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di verificare la veridicità delle dichiarazioni prodotte nonché di richiedere la documentazione relativa prima di emettere il provvedimento finale favorevole. In caso di falsa dichiarazione si applicano le disposizioni di cui all’art. 76 della Legge 445/2000.

Si evidenzia che, ai sensi dell’art. 15 comma 1 della L. 183/2011 e della Direttiva del Ministro della P.A. e della semplificazione n. 14/2011, le certificazioni rilasciate dalle Pubbliche Amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati e che le Pubbliche Amministrazioni dal 01/01/2012 non possono più accettare né richiedere le suddette certificazioni. Di conseguenza gli attestati rilasciati dalle Pubbliche Amministrazioni dovranno essere sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dell’atto di notorietà di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, redatte secondo lo schema allegato al presente avviso pubblico.

  1. Valutazione dei titoli e del colloquio

 

L’incarico a tempo determinato di cui al presente avviso verrà conferito, in applicazione del DPR n.220/2001, secondo l’ordine della graduatoria che sarà formulata sulla base del punteggio così ripartito:

- per la valutazione di titoli la Commissione dispone di 30 punti così ripartiti:

  1. titoli di carriera punti 15
  2. titoli accademici e di studio punti 04
  3. pubblicazioni e titoli scientifici punti 04
  4. curriculum formativo e professionale punti 07.

 

- per il colloquio la Commissione dispone di 20 punti.

Il colloquio verterà sulle materie attinenti l’incarico da conferire.

 

I candidati che non raggiungeranno nel colloquio una valutazione di sufficienza pari a 14/20 non saranno considerati idonei nella relativa graduatoria di merito.

 

L’avviso relativo alla data e alla sede del colloquio verrà pubblicato sui seguenti siti internet aziendali:

www.asurzona4.marche.it, www.asurzona5.marche.it, www.asurzona6.marche.it, www.asurzona7.marche.it

I candidati che si presenteranno per sostenere il previsto colloquio, nella data e nell’ora sopra indicate, dovranno essere muniti di un valido documento di riconoscimento.

I candidati che non si presenteranno per sostenere la prova saranno dichiarati esclusi dall’avviso, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.

I titoli di carriera saranno valutati come segue:

  • nel profilo professionale a concorso od in qualifiche corrispondenti punti 1,20 per anno;
  • servizio reso nel corrispondente profilo della categoria inferiore od in qualifiche corrispondenti

punti 0,60 per anno.

  1. Commissione Esaminatrice

La Commissione esaminatrice, nominata dal Direttore dell’Area Vasta, ai sensi dell’art. 44 del D.P.R. n. 220/2001, è composta dal Presidente, da due operatori appartenenti alla categoria “D” dello stesso profilo di quello messo a selezione e dal Segretario.

  1. Approvazione della graduatoria

 

La graduatoria di merito, formulata dalla Commissione esaminatrice, sarà approvata con Determina di questa Area Vasta n. 2.

  1. Costituzione del rapporto di lavoro

 

Il vincitore della selezione prima di sottoscrivere il contratto individuale di lavoro ed al fine dell’immissione in servizio, dovrà far pervenire all’Ufficio Personale dell’Area Vasta, nel termine di 30 giorni dalla data di ricevimento della richiesta, a pena di decadenza, la documentazione di cui all’art. 19 del D.P.R. 220/2001 ed all’art. 14, c. 4, del CCNL di categoria del 1° settembre 1995; scaduto inutilmente il termine di trenta giorni dalla richiesta, l’Azienda comunica di non dare luogo alla stipulazione del contratto.

Il contratto individuale di lavoro di cui all’art. 14 del CCNL sarà stipulato sulla base dello schema approvato dall’Area Vasta n. 2.

L’assunzione avrà decorrenza sia giuridica che economica dalla data di effettiva immissione in servizio.

  1. Trattamento dei dati personali

Ai sensi di quanto previsto dal D.L.vo n. 196 del 30/06/2003, i dati personali forniti dai candidati saranno trattati presso l’U.O.C. Gestione Personale per le sole finalità di gestione dell’avviso pubblico e successivamente, con riguardo a coloro con cui si instaurerà il rapporto di lavoro, presso la banca dati dell’Area Vasta n. 2 per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Il conferimento dei dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dall’Avviso. Le informazioni di cui sopra potranno essere comunicate unicamente alle altre amministrazioni che hanno per legge o regolamento il diritto di rivalsa.

L’interessato gode, a norma del citato Decreto Legislativo, del diritto di far rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi. Tale diritto potrà essere fatto valere rivolgendosi al Dirigente Amministrativo della U.O.C. Gestione Personale, responsabile del trattamento.

  1. Norme finali

La presentazione della domanda comporta l’accettazione di tutte le norme di cui al presente avviso e di quelle di legge che disciplinano il rapporto di pubblico impiego.

Questa Area Vasta n. 2 si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare, in tutto o in parte, il presente avviso qualora, a suo insindacabile giudizio, ne rilevi la necessità e l’opportunità per ragioni di pubblico interesse.

L’accesso agli atti della selezione, con le procedure di cui agli artt. 22 e seguenti della legge 241/90, è consentito, limitatamente ai candidati aventi titolo, al termine della selezione e comunque non prima della approvazione da parte del competente ufficio della graduatoria finale di merito definita dalla commissione esaminatrice.

Per quanto non specificatamente indicato dal presente bando, si rinvia alla normativa generale sulla disciplina concorsuale del personale non dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale approvata con DPR 27 marzo 2001, n. 220.

Per eventuali informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi all’Area Vasta n. 2 – ASUR Marche – Tel. 071/79092503-2206 (Senigallia) – Tel. 0732/707400-404 (Fabriano) – Tel. 0731-534864 (Jesi) – Tel. 071-8705783 (Ancona).

Copia del presente avviso sarà consultabile sull’Albo pretorio informatico dell’ASUR – Area Vasta n. 2 Fabriano e sui seguenti siti internet aziendali:

www.asurzona4.marche.it, www.asurzona5.marche.it, www.asurzona6.marche.it, www.asurzona7.marche.it

Fabriano, lì 25 ottobre 2013

IL DIRETTORE GENERALE

in qualità

DI DIRETTORE AREA VASTA 2

Dottor Piero Ciccarelli

112 queries in 0.308 seconds.